Acido folico: a cosa serve

Cos’e’ l’acido folico

La vitamina B9 o meglio conosciuta come acido folico fa parte di quelle vitamine idrosolubili, ovvero non prodotta dall’organismo e quindi necessario introdurla attraverso una corretta e sana alimentazione. Dobbiamo tenere conto che però durante la fase di cottura e di lavorazione dei cibi contenenti acido folico, gran parte di esso si disperde ma comunque la quantità che ingeriamo risulta essere sufficiente per il nostro corpo.
Molto spesso si sente parlare di folati e acido folico come se fossero la stessa cosa, ma non è così. Il folato è la vitamina nel suo complesso naturale presente nei cibi, mentre l’acido folico è la forma ossidata della vitamina stessa.
La vitamina B9 è utile per produrre nuove cellule, ecco perché spesso viene associata allo stato di gravidanza, ma non è importante solo alle donne incinta. Infatti è necessario anche all’uomo in quanto ha la funzione di sintetizzare e riparare il DNA ed infine garantire la crescita delle cellule del nostro corpo. La vitamina B9 non ha lunga durata in quanto si distrugge con un calore eccessivo e si disperde a contatto con l’acqua, ecco che è importante assumerlo attraverso i cibi o capsule. Questa vitamina è in grado di far prevenire malattie cardiovascolari, infarti e malformazioni al cuore.

acido folico

In quali cibi troviamo l’acido folico?

Come accennato precedentemente il nostro corpo non è in grado di produrre l’acido folico però sente la necessità della sua presenza che possiamo assimilare attraverso la nutrizione e quando questo non è sufficiente i medici prescrivono delle capsule. I cibi che contengono la Vitamina B9 sono: gli agrumi, per esempio arance e limoni; frutta fresca come kiwi e fragole; frutta secca; verdure a foglie verdi come si spinaci, insalata e broccoli; legumi e alcuni cereali. I folati li troviamo anche nei cibi di origine animale come fegato e frattaglie, uova, latticini e formaggi. Oggi in commercio vi sono alimenti chiamati “fortificati”, ovvero quei cibi ai quali viene introdotto l’acido folico durante la lavorazione come ad esempio succhi di frutta, i cereali che si mangiano per colazione e fette biscottate.

Acido folico e gravidanza

Un appunto fondamentale è in merito alla funzione dell’acido folico in gravidanza. In questo periodo molto delicato questa Vitamina è importante perché ha il compito di tutelare la salute del nascituro. I ginecologi raccomandano l’assunzione della B9 addirittura un mese prima del concepimento fino a tre mesi della gestazione consigliando un’assunzione costante in dose adeguata. La quantità di acido folico deve essere doppia in quando il feto assimila le dosi materne e quindi la madre ne risulterebbe scarna. L’assenza di B9 contribuisce alle nascite premature, ritardi di crescita del feto e gravi malformazioni al sistema nervoso centrale. Studi scientifici hanno dimostrato che con questa assunzione le nascite con difetti della spina bifida si sono ridotte del 70% rispetto agli anni passati.
La quantità giornaliera necessaria di Vitamina B9 è di circa 0.2 mg, ecco che nel periodo di gravidanza tale quantità verrebbe assimilata dal feto e quindi è necessaria l’assunzione in quanto la madre ne rimarrebbe scarna.
L’assenza di tale vitamina nelle persone in gravidanza e non, potrebbe provocare l’insorgere dell’anemia, ovvero mancanza di globuli rossi nel sangue.

I benefici

Sono stati individuati diversi benefici che l’acido folico garantisce al nostro organismo.

Innanzitutto è utile al nostro cuore in quanto riduce la possibilità di malattie cardiache, vascolari e infarti. In secondo luogo, come detto sopra, riduce l’insorgere dell’anemia. Inoltre è utile anche nei periodi di depressione e questo grazie al fatto che è in grado di abbassare l’omocisteina (amminoacido solforato) e prevenire appunto la depressione o disturbi mentali. La giusta quantità di acido folico previene l’insorgere di ictus in quanto evita il formarsi di coaguli di sangue svolgendo una funzione di difesa ai livelli alti di omocisteina ed è stato dimostrato da uno studio condotto da un’università di Pechino.
Infine, ma non meno importante, è l’importanza della Vitamina B9 nelle donne in stato di gravidanza per i motivi precedentemente descritti.

SCOPRI I PRODOTTI VITASTRONG!

Leave a reply:

Your email address will not be published.

Site Footer

© 2020 Vitastrong | All rights reserved.